7 punti per scoprire se sei una e-commerceaholic

shopping online

1) La notte sognare di fare shopping online

E non solo la notte perché anche durante un “nip” cioè un piccolo riposino pomeridiano potete immaginare di trovavi davanti ad una tastiera a fare, ovviamente, shopping. E non importa se acquistate una borsa o un mestolo, la cosa importante è l’adrenalina che si prova nel momento del “conferma l’acquisto”.

 

2) Al suono del campanello pensare al corriere

Suona il campanello e, pur sapendo di non aver acquistato nulla, pensare o sperare nell’arrivo improvviso del corriere. Sì certo, il corriere è talmente tanto gentile da farvi regali improvvisi e inaspettati. Beh, se non siete una influencer che conta o se non avete inviato messaggi abbastanza espliciti al boy, alla mamma o all’amica del cuore, scordatevelo.

3) Seguire il corriere

Avete parcheggiato all’angolo della vostra via, proprio accanto al Furgone con la F maiuscola, quello del corriere e seguire, prima con lo sguardo e poi di persona, il ragazzo della consegna. Provare una grande gioia seguita da un senso di tristezza quando lui, il ragazzo delle consegne, si ferma al vostro portone, scorre i vari cognomi sul citofono e poi suona al vostro vicino di casa.

4) Controllare il sito del corriere

Dopo aver ultimato l’acquisto, iniziate a controllare il sito del corriere ogni 5 minuti. Anche meno è vero, in 5 minuti la spedizione potrebbe già essere stata consegnata. Vi piacerebbe, giusto? Non ricordate più la password della vostra mail, ma conoscete perfettamente tutti i codici delle vostre spedizioni passate, presenti e future.

5) Conoscere tutti i must have del momento

Se non siete sulla pagine dell’e-commerce, state passando in rassegna le mille e più recensioni sui nuovi prodotti must have del momento. E non lo state facendo per puro interesse o diletto, ma per l’imminente acquisto online. Non vi ricordate la tabellina del 2, ma potreste recitare a memoria i bestseller di Amazon.

6) Salutare i corrieri per nome

Non ricordate il nome della zia Luisa, no la zia Luigina, no… non ricordate proprio il nome della zia ma i ragazzi delle consegne di Amazon li conoscete tutti per nome e soprannome. E i genitori erano fantasiosi, all’anagrafe di nomi ne hanno messi ben 3 (proprio come si faceva un tempo).

7) Venire contattate dai corrieri

Non avete mai dato il vostro numero di telefono agli sconosciuti. Anzi si, ma quello sbagliato.  Anche il ragazzo più carino conosciuto in discoteca si sta ancora maledicendo di aver bevuto troppo e aver digitato il numero errato, ma non era lui troppo ubriaco. Eravate voi troppo caute. Però i corrieri della zona hanno il vostro numero memorizzato sul loro smartphone. Farsi trovare a casa alla consegna del pacco è fondamentale.

 

Se leggendo questi sette punti avete sorriso e vi siete immedesimate, alloraavetei veramente bisogno di disintossicarvi. Va beh, non ho detto per sempre 😉

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: