back-to-school-banner

Il Back to School dopo una vacanza di circa 3 mesi è sempre emozionante e stressante. Ricordo ancora il rumore delle notti insonni, quelle che anticipano ogni grande inizio. Ricordo lo shopping scolastico che iniziava a giugno e durava tutta l’estate, come se la scuola in realtà non finiva mai ma continuava con quell’impercettibile linea sottile che unisce ogni fine ad ogni nuovo inizio. Ricordo la scelta del diario, studiata in ogni minimo particolare. Quel diario che avrebbe custodito pochi compiti e tanti ricordi. Ricordo la scelta dell’abbigliamento, casual ma ricercato in ogni minimo particolare, dove nulla viene lasciato al caso e così anche un’imperfezione in realtà era voluta. Ricordo il rito della colazione durante la quale ripassavo, guardavo la tv e facevo la settimana enigmistica. Ricordo il tragitto fino a scuola, breve ma intenso. Una sorta di via crucis che ci vedeva aumentare di numero ad ogni angolo e, più aumentavamo noi, più aumentavano le risate. Il Back to School è sempre emozionante e lo è ancora di più oggi che lo affronto nelle vesti da mamma. Tu, piccola mia, contenta di andare alla scuola dei grandi. Io, piccola mia, emozionata nell’accompagnarti alla scuola dei grandi. Due inserimenti nel giro di un anno, il passaggio dall’asilo alla materna, l’inizio di un nuovo percorso e quel vederti crescere senza riuscire a fermare il tempo per viverti di più.

dsc_0860
dsc_0861

 Per il nostro back to school, abbiamo studiato l’abbigliamento insieme perché tu sei fashion più di me, ami il bello e riesci ad abbinare gli stili prestando particolare attenzione ad ogni minimo particolare. Vestiti comodi e non firmati ci hanno detto durante la riunione corpo docente/genitori.

dsc_0869
dsc_0871

Vestiti comodi e non firmati ho ripetuto voltandomi verso il coinquilino, conoscendo già la sua reazione. I bambini devono poter correre, giocare, colorare, sporcarsi senza troppe conseguenze. Tornata a casa ti ho chiesto un aiuto per creare degli outfit belli, comodi e poco impegnativi e, come sempre, ti sei superata nell’abbinare i colori. Per andare sul sicuro jeans o leggins come base da abbinare a magliette super comode, un maglioncino leggero e scarpe comode. E per la lezione di psicomotricità una tuta comoda e scarpe da ginnastica.

dsc_0874
dsc_0878

Noi preferiamo lo spezzato con pantaloni della tuta grigi, veramente cool. Daremo vita al nostro estro creativo con i fermagli che abbiamo di ogni forma e colore. I nostri outfit sono stati creati con abiti Zara Kids, Piazza Italia, Original Marines, RL mentre per le scarpe abbiamo scelto All Star, Hogan e Nike.

dsc_0890

Abbiamo, poi, acquistato dei semplicissimi grembiuli bianchi da OVS senza spendere una fortuna.

dsc_0837
dsc_0842

La colazione deve essere il pasto principale della giornata e deve essere fatta tutte le mattine con calma così da iniziare bene la giornata. Ultimamente non hai un ottimo rapporto con il latte e così, mentre tu gusti il tuo yogurt con i cereali, io faccio una colazione ricca con cappuccino e waffles o biscotti perché il back to school non impegna solo te, ma anche me.

dsc_0851
dsc_0853
dsc_0854

Lo zainetto è già pronto con dentro un cambio completo perché non si sa mai, una tovaglietta in cotone e la merenda e la nostra sarà a base di frutta. Senza quaderni e senza diario perché alla scuola dei bimbi piccoli/grandi si gioca e si impara a stare insieme agli altri.

984069_974105499376544_4478730435124505081_n

E il rientro a scuola dei vostri piccoli e di voi mamme come lo state vivendo?

Comments

comments