Arriviamo in hotel e il ragazzo alla reception è al telefono… “No signora, Matera non ha il mare. Quella è Maratea. Forse si è confusa…” 

Dopo aver attaccato, ha alzato la testa guardandomi. “Beh, se Matera avesse anche il mare sarebbe veramente il TOP!” gli ho detto sorridendo.

A Matera non serve il mare per essere bella. Lo è già così, con quell’alone di mistero e di città presepe che la circonda.

Avete presente quei presepi con tutte quelle casette sistemate ad arte su una piccola montagnetta creata con libri o altri accessori? Perfetto! Dall’alto Matera è un presepe.

 

Bellissima con i suoi vicoli e le sue innumerevoli scale. Ogni scorcio, ogni angolo regala qualche piccola sorpresa. Paesaggi talmente suggestivi da sembrare finti. Dei quadri dipinti dalle esperti mani di un pittore famoso.

Matera Arco View

Prima di entrare nei vicoli della città vecchia, si incontra la nuova Matera, una città moderna a tutti gli effetti e caratterizzata dall’inconfondibile colore bianco. La ZTL delimita l’area dei Sassi, cioè dei due grandi quartieri (il Sasso Barisano e il Sasso Caveoso) che insieme alla “Civita” e al “Piano”, il centro storico della città.

Hotel San Giorgio

Matera, essendo una meta ambita per i turisti (tanti gli stranieri che abbiamo incontrato), offre una varietà notevole di hotel, B&B e altre proposte.

Matera Via Fiorentini

Noi abbiamo soggiornato presso l’Hotel San Giorgio che ha la location principale con la reception su Via dei Fiorentini, raggiungibile in auto attraverso un permesso che rilascia l’hotel stesso. Informatevi con la struttura presso la quale avete deciso di soggiornare.

Per accedere alle camere bisogna salire delle scale all’interno della parte storica, quindi non portate troppe valigie. Un percorso tanto faticoso quanto spettacolare. Infatti più si sale raggiungendo la parte alta della città e più spettacolare risulta il panorama.  Tanti sono i negozietti che si incontrano e anche immagini di vita quotidiana come panni stesi i cui colori risultano in netto contrasto con il bianco delle abitazione

. 

La nostra camera è il giusto mix di antico e moderno. Un grazioso patio esterno con gazebo e tavolo dove poter mangiare ammirando la bellezza dei palazzi circostanti. Entrando in una grotta ci siamo trovati davanti la modernità di un confortevole angolo cottura e una piacevolissima vasca idromassaggio e la bellezza degli accessori antichi come un ferro e l’accesso all’Ipogeo (una costruzione sotterranea di interesse storico e antropologico, realizzata interamente dall’uomo) visibile dalla finestra posta sopra il nostro letto. Le grandi mura in pietra e l’alto soffitto a volta mantengono l’ambiente piacevolmente fresco anche in estate.

Matera Camera Hotel
Matera Colazione Hotel
Matera Dettagli camera hotel

Cucina locale

Matera subisce le influenze culinarie della vicina Puglia e, per questo motivo, non è difficile poter degustare le orecchiette al sugo con una spolverata di ricotta dura. Mentre il piatto di benvenuto tipico locale sono le sfoglie di fave fritte.

 

Lungo Via Fiorentini tanti sono i ristoranti dove poter mangiare. Uno dei prodotti tipici locali è la salsiccia pezzente proveniente dalla parte meno nobile del maiale.

La Festa della Bruna

Il 2 luglio nella città di Matera si festeggia la famosa Festa della Bruna. Una festa che dura un intero weekend e che richiama molti curiosi. La mattina del 2 luglio la statua di Maria SS. viene prima portata nella chiesa di Picchiatello e poi in processione sul carro trionfale lungo le strade principali della città per tutto il pomeriggio, fino ad arrivare in serata nel piazzale del Duomo con luminarie e musica e qui si compiono i “tre giri”, simbolo di presa possesso della città da parte della SS. patrona. Successivamente la statua, accompagnata dalla Curia Arcivescovile, verrà deposta in Cattedrale.

 

Non perdetevi questo video e Buona Visione…

Comments

comments