Sono giorni, mesi, anni che vedo su YouTube la morning routine di chiunque, anche del gattino della Pina. Ma non ho visto neanche un video sincero, onesto e veritiero. Io mi chiedo, ma vivete in un appartamento o in un set cinematografico? No, perché se io mi sveglio con una softbox puntata in faccia mi alzo già con i giramenti a 360°.

Ecco, io per prima prima cosa mi sveglio al buio come penso la maggior parte degli esseri umani, tranne coloro che si svegliano a mezzogiorno. Io non ho mai provato il brivido del cannone di mezzogiorno, neanche quando lavoravo in discoteca. Io rincasavo alle 8 del mattino e alle 10:30 iniziavo a vagare per casa come uno zombie. Si lo so, un cyborg.

Altra cosa fondamentale è che io non mi sveglio con una macchina fotografica puntata su di me che mi riprende mentre mi rotolo nel letto a gambe in su e mi stiracchio facendo finta di svegliarmi. Ragazze iscrivetevi ad un corso di recitazione se volete far credere che quella scenetta sia vera. Chi ha messo la macchinetta sul cavalletto e attivato la registrazione? (silenzio) Quindi deduco che vi siate alzate dal letto e vi siate organizzate per la registrazione. E allora perché fate finta di svegliarvi se siete già sveglie da un pezzo? Che poi mi viene il sospetto che la vostra morning routine venga registrata durante la giornata e non la mattina. Ho indovinato, vero?

Ultimamente va di moda su youtube la famosa the real morning routine perché la versione precedente, senza il real, aveva un po’ stancato. E visto che ora THE REAL IS THE NEW BLACK spopola in rete questa nuova versione che, diciamocelo, di real non ha proprio nulla. Vedo video di ragazze che dormono con i piedi in su, con una luce perfetta puntata sul letto, con i capelli pettinati, con il viso immacolato e con il pigiama appena acquistato (spesso nero di seta o similare).

Ma solo io mi sveglio con un diavolo per capello? Anzi, io mi sveglio con i capelli che sembro Medusa, rigorosamente al buio nero che più nero non si può (che spesso la prima cosa che faccio è recitare il calendario dal dritto e dal rovescio perché sbatto con il piede contro qualcosa), con i segni del cuscino che rendono il il mio viso molto Los Angeles e le sue mille strade e con il mitico pigiama in pile (regalo di qualche Natale andato).

Sono quasi certa che tu che mi stai leggendo un po’ ti stai rivedendo in questa immagine. Ma non è un male, è solo l’immagine reale. Almeno in casa abbandoniamo i cliché che ci vogliono tutte uguali, molto stile Hollywood. Ok che la vita è un bel film, ma è il nostro film e noi non dobbiamo seguire un copione ma regalare un’emozione. Che poi l’emozione che regaliamo agli altri è la stessa che viviamo noi ed è magica proprio per questo.

Cambiamo stanza e andiamo in bagno, ovviamente dopo aver portato la softbox e il cavalletto con noi. Dopo aver studiato la migliore inquadratura, si apre l’acqua e si prende una boccetta che contiene olio di cocco delle palme del Madagascar (in Madagascar ci sono le palme? va beh, è irrilevante al momento). Ecco, io mi lavo il viso con acqua e sapone. Figuriamoci se la mattina con i secondi contati che ho posso andare in Madagascar a prendere l’olio di cocco. Semmai vado al supermercato a prendere i sapone buono.

Una cremina sul viso la metto anche io, non è che sono immune. Devo idratare e proteggere la pelle, però non uso la famosa bava di lumaca. Ma che schifo! Per due anni ho usato una crema migliore e naturale a base di bava di mia figlia. Vi assicuro, pelle perfetta a costo zero. Quasi quasi la brevetto.

Finalmente andiamo in cucina a fare colazione (il mio pasto preferito della giornata). Ovviamente e magicamente si sono spostati anche la softbox e il cavalletto con la camera sopra. La colazione nella morning routine è qualcosa di spettacolare che l’hotel a 5 stelle se la sogna. Si perché tutte le mattine una persona normale apparecchia la tavola come se fosse la domenica di Pasqua. Per me la colazione è composta da cappuccino e biscotti, nel weekend cornetto al cioccolato. Sono anche abbastanza onesta, immagino che a forza di registrare la routine perfetta si sia fatta l’ora di cena. Quindi una simil colazione di Pasqua ci sta tutta.

Torniamo in bagno a truccarci. Dopo 5 minuti io sono pronta. Dopo 50 minuti di video, forse il trucco della routine perfetta è quasi pronto. Quindi per seguire la morning routine perfetta una persona a che ora si dovrebbe svegliare? A questo punto credo che la vera morning routine rimarrà sempre quella del mitico Fantozzi… Sveglia e caffè, barba e bidè

Comments

comments