025

Dai racconti di mia madre, la mia prima esperienza in piscina è stata attorno ai 3 anni, ma già nutrivo un buon rapporto con l’acqua. Oggi, a distanza di 30 anni, le esperienze sono cambiate ed anche le mode. Gli studi hanno dimostrato che il rapporto con l’acqua lo si ha dalla pancia e per i bambini è un ambiente naturale. Loro non hanno problemi ad andare sott’acqua, i veri problemi ce li facciamo, come sempre, noi adulti. Oggi si fanno corsi di nuoto per gestanti, si partorisce in acqua e si porta il bimbo in piscina fin dai primissimi mesi. Così non per moda, ma per continuità con un ambiente naturale, ho deciso di iscrivere mia figlia in piscina a partire dai 5 mesi. L’amore è stato totale, si diverte tantissimo, simula anche delle nuotate con tanto di bracciate, si tuffa con naturalezza e va tranquillamente sott’acqua. Certo, non mancano le volte in cui beve un pochino d’acqua, ma anche questo fa parte delle esperienze della vita.

Inizialmente abbiamo frequentato un corso di acquaticità presso la palestra Gym Club in Via Amari a Roma, per prendere dimestichezza con il mondo acqua e pian piano siamo arrivate a fare dei giochi in acqua anche con altri bambini. Ora frequentiamo il corso di baby nuoto presso la palestra Sporting Palace in Via Carlo Sigonio a Roma e ci troviamo molto bene. Le lezioni sono un pochino più complicate, ma sicuramente più coinvolgenti. I bambini vengono seguiti e si fanno tantissimi giochi. Alla mia piccolina piace veramente tanto.

Adora le sue piccole Crocs bianche ed il suo poncho/accappatoio di Minnie. Per la doccia post nuoto Bagno Doccia Corpo e Capelli della Chicco per lei e shampoo Head&Shoulders per me.

Le vostre impressioni sul baby nuoto?

073026024013

Comments

comments