Lo scorso dicembre siamo stati a New York nella ricorrenza dell’ottantesimo anno della favola di Biancaneve. Cosa hanno in comune questi due eventi? Esatto, la mela! (era scritto nel destino)

Tutti sappiamo che New York è definita Big Apple perché, come la più perfetta delle mele, affascina per la sua bellezza ma potrebbe avere del marcio al suo interno e poi perché la mela è il frutto proibito e NY è stata e lo è ancora oggi il sogno proibito di molte persone, la voglia di riscatto e di successo. Io ci credo e, prima o poi, mi trasferirò!!!

Nel 1909 Edward Martin, sindaco di Kansas City, scrisse nel suo The Wayfarer in New York : “Il Kansas è incline a vedere New York come una città avida ed ingorda…una grande mela che riceve una sproporzionata parte di linfa vitale da parte della nazione (ndt)”. Pochi sanno che la popolarità del soprannome è dovuta a John J. Fitz Gerald, giornalista sportivo degli anni ’20 che nel suo articolo Around the Big Apple scrisse : “La Grande Mela. Il sogno di ogni ragazzo che abbia mai cavalcato un purosangue: la meta di ogni fantino. Esiste una sola Grande Mela, ed è New York (ndt)”.

Nella favola di Biancaneve, la regina cattiva offre una bellissima mela alla povera ragazza. Peccato che parliamo di una mela avvelenata. Biancaneve, dopo un solo morso, cade in un sonno profondo dal quale si risveglia grazie al bacio di un bellissimo principe. Evviva il lieto fine! Queste gioie solo nelle favole…

Perché vi parlo di mele?!? 

La mela è uno dei frutti utilizzati per lo svezzamento, quindi uno dei primi contatti che i bimbi hanno con il mondo della frutta e più in generale proprio con il mondo del cibo. Peccato che poi, crescendo, i bambini inizino ad avere una sorta di avversione nei confronti di questo frutto.

In casa ho giusto appunto un esemplare di bimba avversa alla mela e non c’è nulle da fare. La avverte in qualsiasi forma e sostanza, anche nei dolci. Io non la aiuto neanche, perché mangio solo le mele smith, quelle verdi e asprigne per capirci.

Giorni fa ho ricevuto un regalo da parte di Pink Lady e la mela ha iniziato ad avere successo in casa nostra. Perché? Perché loro hanno studiato il problema dei genitori, le esigenze dei bambini ed hanno trovato una soluzione semplice ma efficace (almeno per noi lo è stata). In che senso? Le mele sono mele e su questo non discuto. Ma anche i bambini sono bambini e bisogna capire il loro mondo.

Mele PinKids

Pink Lady ha creato le mele dei Minions. Parliamo di mele di origine Italia impreziosite da un adesivo dei simpatici e buffi personaggi gialli che tanto piacciono ai bambini (e anche ai grandi). Dei geni in pratica!!! Con un semplice bollino hanno risolto un problema.

Ma parliamo in maniera più approfondita delle origini di questa mela. Fu in Australia, nel 1973, che John Cripps, un ricercatore ispirato, ebbe la deliziosa idea di incrociare in modo naturale una Golden Delicious con una Lady Williams. Da questa ibridazione è nata la varietà Cripps Pink. La mela Pink Lady® corrisponde alla selezione delle mele migliori di questa varietà.

Sul loro sito, oltre alla notizia scritta sopra, c’è una sezione dedicata alle ricette. Non pensate che la mela faccia binomio solo con la parola dolce perché può essere utilizzata anche negli antipasti. Vi ho incuriosito?

La mela PinKids, grazie al suo basso apporto calorico e alla presenza di glucidi che sono assorbiti lentamente dall’organismo, produce una sensazione di sazietà forte e persistente. È quindi ideale per limitare lo smangiucchiamento abusivo di alimenti troppo zuccherati.

Mia figlia, quando le ha viste, è impazzita dalla gioia. “Le mie mele preferite!” – “E da quando?!?!”. Ne ha mangiata subito una. Le ha volute portare anche alla scuola materna come merenda e, tutta orgogliosa, ha raccontato ai suoi amichetti che i Minions in persona le hanno fatto un regalo.

Mela Minions

Ebbene si!

Le mele PinKids sono vendute nei migliori shop in colorati vassoi da 6 frutti, con le grafiche dei personaggi amati dai bambini. In questo periodo le trovate con i personaggi di Cattivissimo me 3 e in questi giorni è attivo uno speciale Contest su Instagram che vi farà vincere i gadget dei Minions! Come?

Basta pubblicare su instagram un disegno fatto dal proprio figlio raffigurante la mela Pink Lady/PinKids con i Minions e l’Hastag #pinkidsart entro sabato 10 febbraio, per ricevere uno dei simpatici set dei Minions per il proprio bambino.

Noi abbiamo ricevuto questo fantastico Giga Block dei Minions con tantissimi stickers, personaggi da colorare, e poi matite colorate, colori a cera e…

Minions Giga Block
Minions da colorare
Minions Stickers
Giga Block Minions

Ora aspetto di sapere quale sarà il vostro regalo…

Comments

comments