Un po’ per gioco, un po’ per voglia di fare qualcosa di diverso, un po’ perché ancora me lo sto chiedendo, tempo fa ho deciso di partecipare ad una sorta di intervista, questionario, racconto. Insomma, ho deciso di rispondere ad alcune domande sul mondo mamma (e qui già scatta la faccina spaventata). Lo sapete che vi dico?

Non è stata un’intervista, non è stato un questionario, non è stato rispondere a delle domande, ma è stata una bellissima chiacchierata spontanea su carta. Si, lo so che può sembrare assurda come cosa, ma vi assicuro che Rosaria, www.unamammapsicologa.com, è riuscita a mettermi a mio agio da lontano, è riuscita a farmi aprire grazie alla sua gentile accoglienza e alla sua delicata discrezione.

Lei è riuscita, attraverso le mie parole scritte, a cogliere il mio lato vero. Lei è riuscita ad andare oltre un semplice testo anche non conoscendo il mio tono di voce. Lei non si è soffermata all’apparenza, l’ha studiata, l’ha apprezzata ed ha rotto la corazza. Lei ha plasmato le mie frasi creando questo bellissimo racconto.

Rosaria, grazie per questa bellissima storia, grazie per aver colto ciò che molti non riescono a cogliere, grazie anche per aver fatto scivolare leggera quella lacrima nata da una mamma sincera.

Tale Madre Tale Figlia a Las vegas

Comments

comments