Da IN CUCINA CON LA MAMMA oggi vi presento le CREPES ALLA JULIA. Cosa hanno di speciale?! Si prepara l’impasto, si lascia mezzo secondo sotto la supervisione della chef Julia e lo si ritrova magicamente tutto in terra e sui mobili. E poi? E poi si riprepara da capo, semplice.

Simbolo della tradizione francese, le crepes sono ormai un cibo famoso in tutto il mondo. Sono semplici da preparare, con pochi ingredienti possono essere sia dolci sia salate e piacciono a tutti anche ai bambini. Nella versione dolce sono un’ottima merenda, nella versione salata sono un’ottima alternativa per una cena veloce.

Di ricette per le crepes il web è pieno, ma quasi tutte contengono sale e burro. La prima volta ho seguito anche io la ricetta tradizionale, poi ho pensato di farle assaggiare anche a Julia e ho tolto tutti gli ingredienti che non mi convincevano. Ho bannato sale, zucchero e burro. Ho preparato, così, il composto solo con latte, uova e farina e non l’ho trovato per niente male. E’ una soluzione ideale sia per le crepes dolci sia per quelle salate (che noi preferiamo).

INGREDIENTI

250 gr di farina

3 uova

1 bicchiere di latte

In una ciotola setacciare la farina, aggiungere le uova e il latte e mescolare bene gli ingredienti con una frusta o lo sbattitore elettrico. Coprire la ciotola e metterla in frigo a riposare per almeno 30 minuti. Se non avete la crepiera potrete utilizzare una padella antiaderente per cucinare le crepes. Versare circa un mestolo di composto nella padella calda e lasciare cuocere a fuoco basso cercando di coprire tutta la superficie della padella (se non avete l’apposito stendi pastella per crepes, basta inclinare e ruotare la padella in maniera delicata ma veloce cosi da non farla attaccare). Una volta dorata su entrambi i lati, togliere la crepe dal fuoco. A questo punto potrete farcirla con gli ingredienti che preferite.

Noi abbiamo preparato delle crepe salate e, dopo averle farcite con prosciutto cotto e mozzarella, le abbiamo messe in forno ben caldo per circa 10 minuti.

Comments

comments