HTSC7460

Finalmente è arrivato il giorno della festa di fine anno, il primo anno di nido, il primo traguardo di una meravigliosa carriera scolastica, la prima festa/recita ufficiale, il mio primo evento da mamma tra mamme, sono emozionata, mi preparo da una settimana a questa giornata, da quando ho scoperto che parteciperemo anche noi genitori in tuta e scarpe da ginnastica e tu, tu hai 39.8! Ecco, se mi dovessero chiedere come ricorderò il tuo primo anno di nido risponderò senza pensarci troppo con la parola febbre. Questa, senza ombra di dubbio, la parola che caratterizza questo tuo inizio scolastico. Tutti i weekend in casa ad inventare ogni volta un nuovo gioco. Mi avevano avvertita che il primo anno di scuola sarebbe stato difficile dal punto di vista “salute”, difficile ok, impossibile non lo immaginavo. Ma tu sei speciale, con la febbre alta continui a ballare, nonostante gli occhi lucidi e le guance rosse che fanno trapelare tutto il tuo malessere, continui a ridere e cantare. Più di una volta mi sono ritrovata ad osservarti stupita, nessuno si accorge quando tu hai la febbre perché sai nascondere bene il tuo non stare bene, ma io ti conosco e mi accorgo con un solo sguardo se c’è qualcosa che non va ed indovino quasi sempre. Bene, è terminato il tuo primo anno di nido, la tuta e le scarpe da ginnastica sono rimaste negli armadi e noi ci siamo godute il nostro pomeriggio insieme mentre i tuoi amichetti facevano il girotondo con i loro genitori, noi abbiamo partecipato con il cuore, abbiamo osservato la festa da lontano grazie alle foto che ci hanno inviato, abbiamo fatto il nostro girotondo in casa ed abbiamo ballato e cantato come solo a te piace fare nonostante la febbre nonostante fossimo solo io e te.

Comments

comments