“Mamma, lo sai che sei come Crudelia De Mon!”

“Sono cattiva, amore?”

“No, tu sei buona (meno male, ma quindi?). Ma hai i capelli come i suoi! (ma come ti permetti, sei in punizione!)

“Amore, non si dicono le bugie.”

“Mamma, non dico le bugie. Dico sempre la verità io.”

“Anche io amore, quindi con tutta la verità che mi contraddistingue ti dico che sei in punizione.” – Sì, avrei voluto dirle questo, ma le ho detto… “Amore, devi sempre dire la verità ma in alcuni casi devi essere più delicata. Diciamo che la verità la puoi anche prendere alla lontana. Mamma, sei bellissima soprattutto con quei capelli così chiari.”

“Ok, mamma. Scusa (piccolo amore mio). Sei bellissima mammina, soprattutto con quei capelli bianchi (vattene subito in punizione! A letto senza cena, ti butto tutti i giochi e uscirai la sera solo al compimento dei 30 anni. Ecco, ora sono davvero Crudelia De Mon!).”

Un pugno nello stomaco mi avrebbe fatto meno male. Avrei preferito essere paragonata a Crudelia De Mon per la sua cattiveria e non per i suoi capelli. Sono corsa in bagno e mi sono guardata allo specchio. Cavolo, aveva proprio ragione! Maledettamente ragione!!! Perché i bambini non hanno filtri? Bisogna rivedere questa cosa del dire sempre la verità, che cavolo!

Un capello bianco, nessun capello bianco, centomila capelli bianchi. Eh sì, Pirandello deve essersi ispirato alla mia chioma.

 

Capelli bianchi

Dopo un primo momento di stordimento, mi sono guardata meglio allo specchio. Quella non ero io, non potevo essere io. Io ero curata, mai eccessivamente curata, ma mai, e lo sottolineo, MAI SCIATTA. Fortunatamente ho sempre una scorta di tinte per i capelli fai da te (chissà perché), il mio piccolo kit di sopravvivenza. Diciamo che se il mio parrucchiere avesse tutte clienti come me camperebbe a pane acqua, anzi solo ad acqua visto che il pane è diventato carissimo.

Dall’armadio ho preso la scatola della tinta ed è caduta un po’ di polvere. No non dall’armadio (sono pur sempre la figlia della maniaca del pulito), proprio dalla scatola. Chissà da quanto era lì. Ho iniziato a leggere le istruzioni. Per il ritocchino della ricrescita utilizzare poco prodotto. Per cambiare il colore sull’intera chioma utilizzare tutto il prodotto. Per te che stai leggendo e sembri Crudelia De Mon utilizzare due tubi. Ok, ne ho utilizzati 3 per essere più sicura.

40 minuti dopo ero nuovamente davanti allo specchio. I capelli erano tornati come un tempo e sembravo quasi io. Cioè ero sempre io, ma sembravo più io. Ok, è difficile da spiegare e immagino lo sia ancora di più da capire. Mi sono guardata ancora meglio e con il cellulare in mano sapete cosa ho fatto? Un selfie stile milf? No! Ho chiamato, nell’ordine, il parrucchiere,  l’estetista, e un bravo chirurgo plastico.

 

 

 

 

 

Comments

comments