Non mi stupisco più di niente, tantomeno dell’indubbia morale della gente.

Se vi faccio credere di essere ingenua, rileggete bene… vi faccio credere. Tutto sono tranne che ingenua. Sono io che faccio credere a voi quello che voi volete credere. No, non leggo le menti umane. Per alcune sarebbe come leggere un libro bianco, vuoto come la loro vita.

Oh, ma che ti hanno fatto in questo periodo?

Nulla. Assolutamente nulla. Sono nella fase dell’osservazione. E’ vero…la vita non mi avrà dato una buona vista, ma mi ha dato un grande sesto senso che mi porta a scoprire tutto (anche quello che non vorrei).

Mi piace (è ironico ovviamente) vedere le persone un giorno pugnalarmi alle spalle e il giorno dopo abbracciarmi. Mi piace (è ironico anche questo) osservarle mentre mi parlano male degli altri quando, il giorno, prima erano con gli altri a parlar male di me.

Quando il diavolo ti accarezza vuole l’anima.

Una ragazza che conosco mi ha detto più o meno questa frase… le persone buone scoprono sempre la verità. Allora devo essere buonissima. E pensare che alcune persone sono convinte del contrario.

Ripeto, non è successo nulla in particolare. Grazie a mia figlia Rovazziana sono nella fase … il ca che me ne frega! e ho detto tutto. In realtà la fase Rovazzi è già superata, ora il suo interesse è tutto per Marinette. Come chi è Marinette?!?!?!? Ladybug, Miraculous… oh, il cartone su SUPER il canale che il 18 marzo compie 6 anni. Du’ scatole a casa nostra. Vi dico soltanto che stiamo organizzando la festa per SUPER. Va beh…

La cosa bella (sono sempre sul filone ironico) è che queste persone sono convinte di quello che dicono e quello che fanno. Francamente non conosco il loro scopo… farmi perdere la famiglia? farmi perdere il lavoro? Può essere. Mmmmmm, tutto molto interessante. In realtà io perdo solo ciò che voglio perdere, mentre loro continuano a perdere la dignità. Avete perfettamente ragione, gente così non ha né dignità né morale e spero neanche specchi in casa.

quando il diavolo ti accarezza

Con questo pensiero ad alta voce vi auguro buona giornata. Mi rendo conto che il silenzio di questa stanza mi fa parlare da sola e scrivere di getto che è una bellezza. Domani musica a palla, come quando studiavo. Per non perdermi nei mille pensieri avevo tv accesa, musica in sottofondo, game boy, fogli per disegnare e… ah, i libri. Dimenticavo la cosa fondamentale. Poi vi chiedete perché conosco tutte le sigle dei cartoni animati a memoria. Bei tempi!

Ditemi che non sono sola. Ditemi che anche voi straparlate con voi stesse, strapensate con la vostra mente, stravivete  a testa alta e col sorriso sulle labbra e, soprattutto, ve ne strafregate al… OPS!!!

 

Comments

comments