terremoto

Essere svegliate nel cuore della notte da una sensazione stranissima. L’abbaiare dei cani, forti rumori, allarmi di case, allarmi di auto e quella sensazione di vuoto e di qualcuno che ti prende per le spalle e ti scuote. Pensavo fosse un sogno ed ho tentato di rimanere con gli occhi chiusi, ma qualcosa o qualcuno mi spingeva a svegliarmi. Ho pensato ad un incidente stradale, ma non sentivo rumori. Improvvisamente il silenzio totale, solo quegli allarmi impazziti. Mi sono guardata attorno, ma ero l’unica a provare quella sensazione di “CHI SONO”. Fortunatamente in casa regnava la calma. Ho acceso internet e ho letto nero su bianco la realtà. TERREMOTO! Ecco, allora, cosa era quella sensazione di scossa, era proprio una scossa. Mi sono seduta sul letto, tramortita dalla vicenda e ipnotizzata dalle ricerche su internet. Tutta Italia lo aveva sentito, tutta Italia unita da quel legame che solo le tragedie sanno amplificare, tutta Italia a farsi coraggio. Mi sono sentita vicino alla mamma di Macerata, la mamma di Rieti, ma anche la figlia di Rimini. Ci siamo scritte, ci siamo confortate ed abbiamo cercato di capire se parenti e/o amici vicini all’epicentro stessero bene. Non si sa perché, ma il terremoto colpisce sempre di notte. Dopo un po’ di chiacchierate via web ho pensato di tornare a dormire. Non ho fatto in tempo a poggiare la testa sul cuscino che ho sentito l’abbaira dei cani, silenzio e, ancora una volta, il letto muoversi. Nuovamente sveglia, nuovamente in contatto con gli amici del web. Un’altra scossa sentita molto bene, sicuramente una scossa di assestamento, ma chiara, forte e sentita perfettamente. Fortunatamente Julia ha continuato a dormire, un sonno agitato, un sonno movimentato, ma non si è mai svegliata. E mentre sto scrivendo ho avvertito un’altra scossa più lieve, ma il tavolo si è mosso. Ormai non capisco più se sono scosse o se il mio cervello avverte scosse che non ci sono, ma poi i miei “amici del web” mi confermano la triste realtà…ennesimo movimento tellurico. E mentre scrivo scorrono le notizie alla tv e, purtroppo, sembra ci siano vittime oltre agli enormi danni strutturali. E mentre il sole da il via ad un giorno la terra continua a tremare.

Comments

comments