Mamma chioccia
Mamma lavoratrice
mamma social

25 anni fa Tim Berners-Lee ha dato vita all’era del web coniando il nome World Wide Web e pubblicando il primo sito al mondo presso il CERN. In questi 25 anni il mondo del web è cambiato notevolmente, ma come è cambiata la mamma in questo periodo?

Mamma chioccia

Una volta c’era la mamma chioccia, quella mamma sempre presente e spesso anche un po’ pressante. Quella mamma che “Dove vai? Con chi vai? Quando torni? Prendi l’ombrello che potrebbe piovere (50 gradi all’ombra in pieno luglio). Hai preso i soldi? Non fare tardi.” e possiamo continuare così all’infinito.  Quella mamma che, non si sa come, ma te la ritrovi al parco e… “Ciao, avevo proprio voglia di una passeggiatina.” – “Mamma, quando mai sei andata a fare una passeggiata al parco?” -“Ah, questi sono i tuoi amici. Che simpatici. Beh, dai venite a casa che vi preparo la merenda.” e così, mentre i tuoi amici accettano l’invito perché altro non possono fare, a te frullano in testai mille pensieri vendicativi che non stiamo quì a raccontare.

Mamma lavoratrice

Una volta c’era la mamma lavoratrice, quella mamma sempre assente. Quella mamma che “Ciao amore, vado a lavoro. Fai la brava. Non fare arrabbiare i nonni/la babysitter. Fai i compiti, la merenda, il riposino. Mamma torna presto così poi usciamo” e tu sai benissimo che non uscirete mai perché presto significa minimo per l’ora di cena. Quella mamma che, quando torna a casa, è stanca e non ha le forze neanche per sentirti recitare la poesia ma lo fa con un occhio chiuso e l’altro semichiuso mentre prepara la cena e riordina le cose lasciate in giro.

mamma social

Oggi c’e l’era della mamm”A”social, quella mamma che di sociale non ha nulla. Social significa sociale che vive in società, che ha rapporti con gli altri. La “A” è la famosa alfa privativa perché le mamme di oggi tutto sono tranne che sociali, o meglio, sono sociali con tutto il mondo tranne che con i loro figli. Le vedi al parco, sui trasporti pubblici, in auto, lungo le strade, sempre connesse con il mondo del web ma mai connesse con il mondo reale. E non si accorgono se il bimbo si è sbucciato un ginocchio o se ha commesso qualche marachella perché loro stanno postando l’ultimo selfie.

Bene, 3 è il numero perfetto e perfetta sarebbe l’unione di queste 3 mamme. Una mamma sempre presente e attenta nei confronti dei figli, lavoratrice il giusto e social per piacere. Che l’era della mamma special sia appena iniziata?

Comments

comments