Quando una donna taglia i capelli ha voglia di cambiamenti.

Vero fino ad un certo punto e vi spiego il mio perché. Quando ho voglia di cambiare parto da me perché il primo step è partire da noi stessi. Quindi vero, però… c’è sempre un però sappiatelo. Toccatemi tutto, ma mai i miei capelli.

L’ho fatto una volta e mi pento ogni volta che ci penso. Maledetta BH90210 mania. E poi io da mora avrei dovuto imitare Brenda e non Kelly la bionda.

Sono arrivata dalla parrucchiera con i capelli lunghi fino al sedere e una foto tra le mani. “Li voglio così!” – “Sei proprio sicura?” – in quella risposta avrei dovuto leggere non lo fare perché te ne pentirai. E non perché ci starai male, ma perché farò di testa mia.

Sono uscita e più che Kelly sembravo la nonna del futuro pulcino pio. Sono uscita lasciando la mia lunga chioma ( successivamente diventata una parrucca) su un mobile e la foto nel cestino. Sono uscita con le lacrime agli occhi e il nodo in gola.

Arrivata a casa e mia madre non voleva farmi entrare “Scusi, chi cerca?” – “Mia madre” – “Ma sei te? Cosa hai fatto? Beh, ricresceranno” mia madre, la donna del taglia taglia non aveva parole. Lo specchio di casa era anche più cattivo di quello del parrucchiere.

Sono andata in giro per un mese con il cappello in testa, senza mai alzare troppo lo sguardo per evitare occhiate di compassione.

Quindi, capirete perché se voglio cambiare parto dal fisico, dall’abbigliamento, dallo smalto, dai pensieri, ma dai capelli mai più.

Ora sono nella fase di cambiamenti e voglio partire dal mio blog. Vi racconto il perché e il come. Sono convinta che tra le tendenze del mondo blog ci sia condividere le proprie esperienze, quelle vere intendo, sincere e reali.

BLOG-900x600

Il mio blog è un Diario che parla di me, delle mie passioni, della mia quotidianità. Con il tempo voi che mi leggete siete entrati a far parte di questa mia quotidianità. E’ uno scambio alla pari, io vi racconto i fatti miei e voi leggete i fatti miei, no? Beh, ora che ci penso non è proprio alla pari, ma non importa. Diciamo che sono generosa 😉

Dicevo, vorrei rendervi protagoniste per un giorno. Una volta al mese parlerete voi a ruota libera. Se poi vi piace l’idea, possiamo farlo anche più spesso. Sono dell’idea, però, che le amicizie debbano essere prese a piccole dosi, soprattutto all’inizio, Quindi andiamo con calma. Una mia amica diceva “Chi parte a razzo finisce a …” e questa cosa la trovo abbastanza vera.

Vorrei affrontare temi di vita quotidiana, tipo il lavoro, lo sport, lo shopping, i viaggi, il beauty, i consigli della nonna, una ricetta, il DIY che tanto amo, insomma qualsiasi cosa vi farà star bene e vi farà piacere condividere con me e con gli altri.

Ho deciso di farlo dando voce a chi è come me, come noi. A chi non deve vendere e convincere nessuno, ma vuole solo dare piccoli suggerimenti perché provato sulla propria pelle.

Due chiacchiere tra amiche sulla qualunque. Senza pregiudizi. Senza pensare ai mostri di internet tipo seo, ranking, trend. In fin dei conti, Halloween è passato.

Del tipo… oggi vorrei parlare con un’amica e… eccomi! Magicamente, mi materializzo io. Che fortuna!!!

Se vi piace questa idea, neanche troppo originale, potete scrivermi a donatella@talemadretalefiglia.net.

Oggi vince chi fa ridere o chi fa piangere. Bene, a me piacerebbe solo fare compagnia. In fin dei conti dietro l’apparire tanto social si nasconde l’essere tanto soli.

Comments

comments