Ciao, cosa succede a febbraio? E’ Carnevale. Giusto, e poi? C’è il Festival di San Remo. Corretto, e poi? In alcuni casi inizia la Quaresima. Si, e poi? C’è San Valentino. BINGO!

Sembra che il mondo intero attenda il 14 febbraio per far sapere che LOVE IS IN THE AIR.

Ci si ama solo il 14 febbraio. Il giorno prima e il giorno dopo ci si ignora e in alcuni ci si tradisce, ma il 14 febbraio vige lo status della coppia dell’anno. “Siamo la coppia più bella del mondo….”

Quindi cosa aggiungere? E’ iniziato il countdown. Sulle bacheche di instagram pullulano foto che emanano AMMMORE al primo sguardo. Immagini pinterestiane anche su Facebook, cuoricini ovunque. Persone sconosciute che si danno consigli sull’abbigliamento più lovely, sul locale più romantic, sui regali più pucciosi (che poi a me questa parola fa venire in mente la puccia salentina). E la PrinBro Family come trascorrerà il San Valentino?

“Potina, ho prenotato. Vado a Milano questo weekend.”

“Ok, quando torni?”

“Mercoledì 15.”

Ma martedì 14 è San Valentino e non ci sei.

“Ma davvero è San Valentino? Ma da quando?”

L’ho fulminato con lo sguardo della bambola assassina che si è impossessata per un attimo del mio corpo.

“Va beh, lo festeggiamo mercoledì quando torno.”

“Mercoledì 15 febbraio è San Faustino, la festa dei single. Mi devi dire qualcosa?”

“Ma davvero esiste San Faustino? Ma da quando?”

L’ho rifulminato con lo sguardo della bambola assassina che si è reimpossessata per un attimo del mio corpo.

“Va beh, Potì lo sai che non mi piacciono queste feste pilotate.” (classica arrampicata sugli specchi, tipica degli uomini)

Che poi, ad essere sincere, anche io non amo le feste pilotate. Del tipo la festa della Mamma. Io sono mamma sempre, non solo la seconda domenica di maggio. “Julia, ti avverto. Se quel giorno ti presenti a mani vuote, ti metto in punizione.” Come la festa della Donna. Io sono donna sempre, non solo l’8 marzo. “Ragazze, tenetevi libere che l’8 marzo andiamo a fare un mega aperitivo in quel localino too cool.” Quindi anche San Valentino. Noi siamo innamorati sempre, non solo il 14 febbraio. “Caro coinquilino, per farti perdonare l’assenza ci penso io.”

Ragazze, sapete che tutti i siti ormai hanno la wish list e che si può inviare magicamente al destinatario prescelto (nel mio caso il coinquilino)? Perfetto! Ho creato la mia wish list e l’ho fatta pervenire al coinquilino.

“Potina, ultimamente mi sta arrivando tante mail da parte di xxx e di xxx. Tu ne sai qualcosa?”

“Cioè? Fammi vedere. Ma che carini. Noooo, questo è proprio carino. Questo, questo qui è mooolto carino. Anche questo, ma l’altro è al primo posto se proprio dovessi scegliere.”

“Potì, ma tutte queste mail sono opera tua?”

“No. Non mi sembra ci sia scritto il mio nome.”

Mi ha fulminato con lo sguardo della bambola assassina che si è impossessata per un attimo del suo corpo.

Nel frattempo sento una presenza alle spalle e una dolce vocina intrattenere una conversazione telefonica con uno dei suoi corteggiatori (no, non è Uomini e Donne. E sì, mia figlia ha un arem immaginario) – “Si, mi vieni a prendere con la macchina rossa (non ho ancora capito se mia figlia ama di più il colore rosso o il rosso Ferrari) e andiamo a festeggiare San Valentino. Si, dopo cena andiamo a ballare. Mi metto le scarpe per la discoteca.”

Con lo sguardo da ebete e la bocca a forma di OHHHHH ho assistito a quella conversazione e, in quel momento, il mio unico pensiero era… “Tu, piccola e tenera treenne ti stai organizzando per San Valentino ed io rimango a casa da sola?” – Che poi una seratina romantica con me stessa la desidero da un po’. Una di quelle serate da ragazze… pizza, coca e serie TV. Ahhhh, il San Valentino ideale.

“Chi era, Julia?”

“Un mio amico.”

“Ah, ok. Quindi esci a San Valentino?”

“No, mamma sto a casa con te.”

“Amore, se vuoi uscire vai.”

“No, mamma. Voglio stare con te.”

Addio pizza, coca e serie tv.

Avete capito come sarà il mio San Valentino? Come dite?!? Casa e cartoni animati? Naaaaaaaaa, io e Julia ci godremo insieme la nostra serata solo ragazze. E che ragazze! Quindi pizza, coca/acqua e serie TV! E visto che siamo ragazze dolcissime, questo weekend ci prepareremo da sole dei gustosissimi cioccolatini molto simili all’originale. Farli è semplicissimo e il prodotto finale è questo.

Bacio Perugina home made

Ragazze/i, vi auguro un buon San Valentino e sbrigatevi a spedire la vostra wish list al destinatario di turno. E se siete single uscite e fatevi un regalo perché per poter amare gli altri bisogna prima saper amare se stessi. E un autoregalo ogni tanto è cosa ben gradita.

 

 

Comments

comments